Ente di gestione Aree protette delle Alpi Marittime
bb
           
Ignora collegamenti di navigazione

La Riserva naturale

L’Oasi di Crava Morozzo, uno dei più importanti ambienti umidi del Piemonte meridionale tutelato già dal 1979 come Oasi della LIPU, occupa in massima parte i terrazzamenti prodotti dal torrente Pesio, che scaturisce durante il periodo primaverile con una spettacolare cascata originata dall’imponente sistema carsico nel massiccio del Marguareis.

La Riserva Naturale comprende due bacini artificiali, comunemente definiti laghi di Crava e Morozzo, ed alcuni stagni di diversa profondità, realizzati nel corso degli anni per favorire la biodiversità dell’area.

La ricchezza dei diversi ambienti umidi ha favorito l’insediamento di numerose specie avifaunistiche.

Lungo le sponde del torrente Pesio, caratterizzate da ontani neri e salici, è possibile osservare fra gli altri  il martin pescatore, il merlo acquaiolo ed il cormorano.

I laghi di Crava e Morozzo, costruiti negli anni 20 a scopi idroelettrici, nonostante permanga un loro utilizzo per la produzione di energia elettrica, sono stati completamente naturalizzati  da una fitta vegetazione di salici, querce, ontani, pioppi, canne ed arbusti.

Gli specchi d’acqua, che si estendono per una decina di ettari con una profondità massima di  un paio di metri, sono punteggiati da alcuni isoloni ricchi di una vegetazione tipicamente palustre.

I laghi, popolati come sono di pesci, anfibi, rettili ed insetti, sono frequentati da una popolosa colonia  di aironi cinerini, ma non mancano le garzette, le nitticore e, più raramente gli aironi bianchi maggiori e gli aironi rossi.

Soprattutto durante il periodo invernale è massiccia la presenza dei cormorani, infallibili pescatori delle acque  profonde.

Dai numerosi capanni della Riserva è possibile osservare un grande numero di anatre di superficie quali i germani reali, i mestoloni, i fischioni, i codoni, le canapiglie e le piccole alzavole.

Sono presenti inoltre alcune anatre di profondità quali i moriglioni e le morette.

I grandi bacini, ricchi di alghe ed erbe palustri, danno nutrimento infine alla gallinella d’acqua e alla folaga, presenti costantemente durante tutto l’anno, ed al tarabuso, caratterizzato da comportamenti particolarmente elusivi e mimetizzanti.

Il canale che convoglia l’acqua dal torrente Pesio al lago di Morozzo e le zone di maggiore profondità degli specchi d’acqua sono assiduamente frequentati dal piccolo e dinamico tuffetto, scelto, per la simpatia che naturalmente ispira, a simbolo dell’area protetta.

Gli stagni ed i laghi sono infine frequentati dal alcuni limicoli e trampolieri

La riserva è inoltre ricca di boschi misti di latifoglie come carpini, ontani e querce secolari che costituiscono un ambiente ideale per il picchio rosso maggiore ed il picchio verde e numerosi passeriformi.

L’alternanza tra luoghi adatti al rifugio degli animali, come i boschi, i corsi d’acqua, le macchie di rovi e sterpaglie, ed ampie fasce coltivate costituiscono un habitat ideale per le cornacchie, temibili predatori per le nidiate  delle anatre e dei rallidi presenti nella zona.

L’avifauna della zona è quindi estremamente varia ed abbondante tanto che sono state censite quasi centocinquanta specie di uccelli, di cui una sessantina nidificanti.

Foto Gallery
DSC_0002 DSC_0137 DSC_0173 DSC_0243
Documentazione

Scheda della Riserva

Centro visita

Via Pesio 3, Rocca de’ Baldi (CN)

Tel. e fax 0174/587592

www.oasicravamorozzo.it

oasi.cravamorozzo@lipu.it

Sede amministrativa:

Via S. Anna, 34 - Chiusa di Pesio (CN)

Tel. 0171/734021 fax 0171/735166

e-mail: parcomarguareis@ruparpiemonte.it

Le strutture

L’ingresso dell’area protetta è localizzato all’altezza del torrente Pesio, lungo la strada che unisce gli abitati di Crava e Rocca de Baldi, dove è presente una bacheca di benvenuto con la planimetria della Riserva Naturale ed alcune norme di comportamento.

Il sentiero dapprima costeggia il torrente Pesio inoltrandosi fra boschi riparali.

Una prima deviazione conduce al capanno osservatorio del lago di Crava

Il sentiero prosegue superando prima un canale, attraverso un ardito e caratteristico ponticello in legno, e costeggiando poi alcune piccole aree umide ricoperte da lenticchie d’acqua.

A circa metà del percorso si incontra il capanno per la visione subacquea dove, attraverso un’ampia vetrata, è possibile osservare e riconoscere carpe, tinche ed alcune anatre tuffatrici.

Si raggiunge quindi il Centro Visita della Riserva, realizzato con il recupero di  un antico cascinale.

Al piano terra sono presenti un ufficio dove sono in vendita alcune pubblicazioni naturalistiche e simpatici giochi per i più piccoli, e una sala proiezioni con un pannello luminoso dove sono raffigurati alcune specie tipiche della zona.

Al piano superiore una luminosa sala ospita alcuni giochi didattici interattivi dove i visitatori sono invitati a scoprire giocando le caratteristiche di alcune specie faunistiche presenti all’interno dell’area protetta. Due ampi finestroni offrono un’invidiabile vista panoramica sulle aree umide poste di fronte alla struttura.

Dal Centro visita si sviluppa un percorso fruibile dai portatori di handicap motori che conduce a due capanni per le osservazioni sugli stagni.

Un sentiero raggiunge in pochi minuti alcuni capanni che permettono di osservare le anatre e gli ardeidi presenti nell’ampio lago di Morozzo, costeggiato a levante da un bosco di ontani neri che trovano nel terreno particolarmente umido dell’area il loro ambiente ideale.

Infine nella Riserva è presente un’ombreggiata area attrezzata ed una foresteria in grado di ospitare gruppi autogestiti interessati a passare alcuni giorni all’interno di una delle più caratteristiche ed interessanti aree protette della Regione Piemonte.

Foto Gallery
Centro visita Capanno sommerso Capanno sommerso Aula didattica Aula didattica Centro visita

Il capanno sommerso

Lungo il sentiero che collega il lago di Crava al centro visita, si incontra un curioso capanno di osservazione (fruibile anche ai disabili) che permette di scoprire il mondo sommerso dello stagno. Attraverso un vetro si possono osservare da vicino alcune specie ittiche presenti nelle acque della Riserva, come tinca (Tinca tinca L.) e carpa (Cyprinus carpio L.), anfibi come rana verde (Rana esculenta), rana dalmatina (Rana dalmatina), raganella (Hyla meridionalis), rospo (Bufo bufo), salamandra (Salamandra salamandra) e i movimenti natatori delle anatre di superficie e tuffatrici durante le immersioni.

Foto Gallery
Capanno sommerso Capanno sommerso Capanno sommerso Capanno sommerso Capanno sommerso Capanno sommerso

Il popolo migratore

La Riserva, per le sue caratteristiche ambientali e naturali, è tappa fondamentale nel percorso degli uccelli migratori che sostano regolarmente in quest’area dove trovano abbondanza di cibo e tranquillità necessaria per riacquistare le forze per il loro lungo viaggio. Alcuni di essi si accoppiano e nidificano nell’Oasi, altri vi sostano per un breve periodo. Durante il passo migratorio vengono effettuati dal personale dell’Ente Parco censimenti e monitoraggi sull’importante fenomeno naturale. Numerosi capanni-osservatorio facilitano l’avvistamento e lo studio del comportamento dell’avifauna presente.

Wildlife management

Nella Riserva Naturale di Crava Morozzo si attua il wildlife management una metodologia di conservazione della natura che prevede interventi atti a ricreare quegli ambienti umidi naturali che favoriscono la biodiversità. Siamo in presenza di una delle poche aree in cui l’intervento umano ha fin dal passato involontariamente inciso in modo positivo sull’ambiente, rendendo possibile la coesistenza fra produzione energetica e tutela ambientale.

Foto Gallery
Crava Morozzo Crava Morozzo Crava Morozzo
Scopri la riserva
Map  Meteo  WebCam  WebCam  Flickr  Pdf Map
Ospitalità e Ristorazione
B&B Cascina La Tortà
B&B Cascina La Tortà
Mondovi
Strada Provinciale Mondovì, 7
Tel: 3389564987
Trattoria Ezzelino
Trattoria Ezzelino
Mondovi
Via Vico, 29
Tel: 0174558085
Community
  Facebook    Twitter    Skype    Info    Contatti
 
REGISTRATI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Nome
Cognome
Email
Tipologia Utente
Nazione